Simone Baroncelli

Simone Baroncelli

ISIF è una società impegnata nel settore energetico, specializzata nella costruzione e manutenzione di condotte di gas metano e nella gestione tecnica di reti tecnologiche, metanodotti, acquedotti, oleodotti e canalizzazioni per il trasporto di fluidi e di derivati petroliferi.

Johnny Ghinassi © Foto D'Arte Firenze

Come è facile aspettarsi, la natura infiammabile ed esplosiva di alcuni dei materiali distribuiti e quella degli interventi effettuati sulle reti di distribuzione impongono di operare sotto elevati standard di sicurezza per garantire ai lavoratori impegnati nei cantieri di svolgere la loro attività senza l'esposizione al rischio di incidenti. Per questo ISIF, forte di un'esperienza decennale nel settore, ha brevettato un sistema per il controllo attivo automatico dell'esplosività nell'area operativa in cantiere.


Johnny Ghinassi © Foto D'Arte Firenze

Questa soluzione, denominata Safe Work System (SWS), si basa sulla comunicazione in modalità wireless fra degli esplosimetri, consegnati a ciascun lavoratore, ed una centrale che rileva la quantità di potenziali miscele esplosive presenti nell'area di lavoro. Quando la quantità di tali miscele supera una determinata soglia, il sistema non si limita ad inviare un segnale sonoro e visivo all'operatore e alla centrale, ma interviene anche disattivando automaticamente ed in real time l'alimentazione dei dispositivi utilizzati in cantiere che possono innescare un'esplosione, caratteristica, quest'ultima, che fa del SWS la prima soluzione di sicurezza attiva nel mercato italiano.


© Foto D'Arte Firenze

ISIF ha affidato a Foto D'Arte Firenze la realizzazione delle immagini del prodotto per la sua pubblicazione sulla nuova piattaforma Web ufficiale della società e su una rivista di settore. Ci siamo così recati su uno dei cantieri dove viene impiegato il SWS per effettuare alcuni scatti sul campo e poi nella sede ISIF a Castelfranco di Sopra, dove abbiamo allestito il set fotografico per le foto destinate al catalogo.

Con l'occasione abbiamo anche posto le basi per un'altra campagna fotografica, finalizzata alla realizzazione delle immagini per il catalogo di uno dei sistemi di tamponatura prodotti dall'azienda.

Una galleria con le immagini dei componenti della tamponatrice Lock Line 10.24-12-24

 © Foto D'Arte Firenze

In entrambi i casi, si è trattato di incarichi impegnativi, per i quali il carattere contrastato delle superfici da fotografare ha richiesto la massima applicazione e tutta l'esperienza accumulata in anni di scatti in studio.  

Foto D'Arte Firenze desidera ringraziare la ISIF per la fiducia in noi riposta, per averci dato l'opportunità di osservare da vicino come si lavora in un settore indispensabile per far arrivare nelle nostre case e nelle nostre aziende l'energia necessaria per migliorare la vita di tutti noi, ma soprattutto per averci sensibilizzato su un tema, quello della sicurezza sul lavoro, putroppo spesso trascurato.

 

 

           © Foto D'Arte Firenze 


 Cristian Ceccanti & Ivan Rossi fotografi | Foto D'Arte Firenze @ ISIF S.r.l. | Via Località Botriolo 1, Castelfranco di Sopra (AR)


 Foto D'Arte Firenze e il nuovo servizio di Newsletter

Vi ricordiamo che sulle pagine del nostro Blog è attivo il nuovo servizio di NEWSLETTER per rimanere aggiornati in "tempo reale" su notizie, curiosità ed informazioni riguardanti mostre, eventi ed altre iniziative legate alla nostra attività e non solo.

Registrarsi è semplice: servizio NEWSLETTER di Foto D'Arte Firenze - iscrizione 

Fra le molteplici campagne fotografiche che abbiamo condotto in questi anni, il recente incarico per la digitalizzazione dei Disegni di Architettura (grandi formati) conservati presso il Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi (GDSU) merita senza dubbio una menzione particolare per tecnologie e procedure di lavoro adottate.

  GDSU n.inv.755 Architettura                                                              © Foto D'Arte Firenze

Il progetto, realizzato per conto della Humboldt-Universität zu Berlin Institut für Kunst-und-Bildgeschichte/CENSUS (con la quale prosegue per il quarto anno consecutivo la nostra collaborazione), ha avuto come finalità la creazione di copie digitali raster in scala 1:1 e in altissima risoluzione di pergamene, stampe e incisioni recanti disegni di architettura eseguiti da alcuni fra i più grandi architetti attivi fra il XV e il XVI secolo: 

- il Bramante, architetto e pittore tra i più influenti del Rinascimento, attivo prima a Milano e poi a Roma, dove progettò la Basilica di San Pietro, fu il principale interprete del passaggio al Classicismo Cinquecentesco, tanto da meritarsi la definizione di "inventor e luce della buona e vera Architettura";

- Giuliano da Sangallo, architetto, ingegnere e scultore, fra i migliori successori del Brunelleschi, fu l'architetto prediletto di Lorenzo il Magnifico, progettista di opere di riferimento nello studio delle linee dell'architettura rinascimentale, nonché innovatore nell'ambito dell'ingegneria militare;

Antonio da Sangallo il Giovane, architetto attivo nel Rinascimento e nel Manierismo, progettista di Palazzo Baldassini e di Palazzo Farnese a Roma, considerati modelli di riferimento per l'architettura dei palazzi signorili fino alle soglie del Seicento;

- Giovanni Battista da Sangallo, fratello minore del più famoso Antonio, per il quale si occupò di effettuare misurazioni e rilevamenti in numerosi progetti, pioniere di una tecnica di illustrazione dei progetti più tardi adottata dal circolo di Raffaello;

- Baldassarre Peruzzi, architetto, pittore, scenografo e ingegnere militare, considerato dai suoi contemporanei, fra i quali VasariPalladio, uno dei maggiori artisti del XVI secolo, capace di incidere sullo sviluppo delle arti in moltissimi settori;

- Giovanni Sallustio Peruzzi, figlio di Baldassarre, attivo a Roma, dove progettò l'entrata nobile di Castel Sant'Angelo e diresse i lavori di costruzione del Ghetto Ebraico, prima di trasferirsi a Vienna, dove lavorò come ingegnere ed architetto per l'Imperatore del Sacro Romano Impero Massimiliano II d'Asburgo

Per ciascuno dei disegni da riprodurre, abbiamo curato sia la fase di acquisizione che quella di post-produzione, operando in conformità alle specifiche illustrate dettagliatamente nei "Quaderni di studio 04 - Digitalizzazione di beni artistici e documentari" (vedi allegato), volte a garantire una qualità aderente agli attuali standard internazionali per la riproduzione fedele ed accurata di opere d'arte.


La natura delle opere da riprodurre e la necessità di rispettare i suddetti standard qualitativi hanno pertanto richiesto l'impiego di un sistema di acquisizione (sorgente di luce, apparato di ripresa e strumenti di Color Management) tecnologicamente all'avanguardia, con caratteristiche prestazionali in grado di restituire, con la massima fedeltà cromatica, immagini con una densità di campionamento di 300ppi.

Per illuminare il set di ripresa abbiamo utilizzato lampade a luce giornoconosciuta anche come luce HMI, considerata la più adatta per le riprese digitali. Rispetto alla luce al tungsteno, infatti, la luce giorno presenta diversi vantaggi, sia in termini di resa luminosa che di resa cromatica: è priva di "sfarfallio", elemento che crea non pochi problemi all'immagine digitale, garantisce 2 stop di luce in più ed essendo perfettamente calibrata a 5000/6000°K consente di ottenere immagini più "pulite" ed istogrammi con una resa più corposa in tutto lo spettro cromatico, aspetto che la rende praticamente indispensabile quando si vuole ottenere la massima fedeltà dei colori nelle immagini.


Per l'apparato di ripresa ci siamo affidati alla qualità della Hasselblad H3DII-39MS, che, unendo i vantaggi della tecnologia multishot alle funzionalità della H3DII-39 combinate con le ottiche Carl Zeissrappresenta il massimo in termini di flessibilità, offrendo immagini estremamente dettagliate e prive di interferenza. Il suo sensore Kodak da 39 Mpx di 36 x 48 mm (due volte le dimensioni fisiche dei più grandi sensori DSLR da 35 mm), ci ha permesso di riprodurre, in un unico fotogramma, opere della dimensione massima di circa 60 x 45 cm a 300ppi, conformemente al calcolo matematico illustrato di seguito:

 

Per opere di dimensioni maggiori, quindi, è stato necessario aggiungere un ulteriore step al flusso di lavoro, fotografando separatamente porzioni di documento della dimensione massima di 60 x 45 cm e ricomponendo poi i singoli fotogrammi in un'unica immagine tramite mosaicatura (photo stitching).


Per garantire la corretta consistenza cromatica delle immagini acquisite nel loro passaggio attraverso diversi dispositivi di visualizzazione, abbiamo quindi sottoposto le immagini ad un'analisi di corrispondenza colorimetrica attraverso tabelle di colore standard, lavorando su monitor opportunamente calibrati e profilati.


Il processo di elaborazione, eseguito sfruttando la potenza di calcolo di piattaforme Apple, ha prodotto immagini digitali con una media di 10000 pixel di lato lungo (per arrivare in alcuni casi alle ragguardevoli dimensioni di 23000 x 8200px), ed un peso medio dell'ordine di 1GB a 16bit colore, salvate in formato TIFF non compresso  e accompagnate ciascuna da una serie di file guida XML contenenti i metadati necessari per l'archiviazione e la consultazione dell'archivio digitale.

 

A sinistra, copia digitale GDSU n.inv. 6730A di dimensioni 5374x10798 pixel e peso 332MB. A destra, dettaglio in scala 1:1 dell'immagine

Campagne fotografiche come quella descritta sono emblematiche nel mostrare come la Fotografia d'Arte sia un mestiere altamente impegnativo e specializzato, che richiede spesso un approccio "scientifico", una solida preparazione tecnica ed una consolidata esperienza a contatto con le opere. Per questo desideriamo rivolgere un sentito ringraziamento nei confronti del Census di Berlino e del GDSU per averci assegnato un incarico così gratificante ed averci messo nelle condizioni ideali per portarlo a termine nel migliore dei modi, augurandoci, per il futuro, di poter di nuovo collaborare con questi importanti Istituti in progetti altrettanto prestigiosi.

 


Cristian Ceccanti fotografo | Foto D'Arte Firenze @ Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi 


 

Foto D'Arte Firenze e il nuovo servizio di NEWSLETTER

Abbiamo inaugurato sulle pagine del nostro Blog il servizio di NEWSLETTER per offrirVi periodicamente tramite email aggiornamenti in "tempo reale" riguardanti notizie, curiosità ed informazioni su mostre, eventi ed altre iniziative legate al mondo dell'arte e non solo.

Registrarsi è semplice: servizio NEWSLETTER di Foto D'Arte Firenze - iscrizione

C'è un dato curioso e ricorrente a scandire il destino che ha unito PaulRose: la loro storia d'amore ha vissuto, e vivrà, i suoi momenti più significativi in...campeggio. Tutto è cominciato 10 anni fa, quando Paul incontra Rose per la prima volta al Camping Le Marze, in Maremma. L'anno successivo, mentre Rose studia a Firenze, Paul viene assunto come receptionist al Camping Village Norcenni Girasole di Figline Valdarno e, dopo una breve frequentazione, i due decidono di andare a vivere insieme in Inghilterra.


Il 5 luglio di un anno fa, durante una vacanza in campeggio, davanti ad un tramonto e ad una bottiglia di champagne, arriva la proposta di matrimonio da parte di Paul e, a chiusura ideale del cerchio, il luogo prescelto per la celebrazione non poteva che essere la Toscana, dove i due fidanzati si sono incontrati ed innamorati.


A due giorni dalle nozze, abbiamo incontrato i due promessi sposi al Camping Girasole.


Dopo un "espresso e cappuccino" alla storica gelateria Elmi, l'incontro con i ragazzi è proseguito con una piacevole passeggiata fra gli ulivi e i giardini di Villa La Palagina, un'antica dimora restaurata risalente al XVIII secolo immersa nella caratteristica campagna del Chianti, il luogo ideale per respirare l'aria magica della Toscana, alla scoperta dei profumi e dei sapori tipici della nostra terra.


La passeggiata, in un clima disteso e rilassato, perfetto per qualche scatto di engagement session, è stata l'occasione per definire insieme il programma del giorno del matrimonio. 


Paul, assieme a parenti e amici, partirà dal Camping Girasole alla volta di Firenze per raggiungere la sua Rose, che alloggerà e si preparerà assieme alle damigelle d'onore presso l'Hotel Relais Uffizi, un elegante hotel a due passi da Palazzo Vecchio, dove la sontuosa Sala Rossa farà da cornice allo scambio degli anelli.


Dopo l'immancabile sessione fotografica per le vie del centro storico, gli sposi raggiungeranno gli invitati al Flò Lounge Bar, sotto il Piazzale Michelangelo, il luogo panoramico per eccellenza per apprezzare dall'alto le meraviglie di Firenze.


In giornata, rientro al Camping Girasole per una pausa di intrattenimento prima della cena presso Il Girasole - Sant'Andrea, ristorante con menù tradizionale toscano ed una ricca scelta di vini, con vista mozzafiato sulle incantevoli colline del Chianti.


I nostri più sinceri auguri a Paul e Rose per il loro giorno più importante!



 Love and Passion, Art and Photography - www.fotodartefirenze.it - Cristian Ceccanti & Ivan Rossi fotografi 


Foto D'Arte Firenze e il nuovo servizio di Newsletter

Iscrivetevi al nostro nuovo servizio di NEWSLETTER per ricevere notizie, curiosità ed informazioni legate alla nostra attività nell'ambito della fotografia matrimoniale. 

Registrarsi è semplice: servizio NEWSLETTER di Foto D'Arte Firenze - iscrizione

Giovedì, 04 Settembre 2014 13:55

Gaia & Clément - Engagement session a Firenze

"Perché, Firenze..."...Gaia non finisce nemmeno la frase. Sorride, e con un cenno della mano indica la finestra alle sue spalle, dove svetta, imponente, l'inconfondibile profilo della Torre di Arnolfo: vuole sposare il suo Clément a Firenze semplicemente perché Firenze è bellissima ed è la sua città, anche se ormai non ci abita più da diversi anni. Lei e Clèment, infatti, si sono conosciuti in Francia e adesso risiedono stabilmente a Parigi. 


Il 6 settembre i due promessi sposi celebreranno il rito civile in Palazzo Vecchio, seguiti da una nutrita rappresentanza di parenti e amici francesi, che, come ci rivela Gaia, si sono detti entusiasti della scelta del capoluogo toscano, visto che per molti di loro questo matrimonio sarà l'occasione per visitare la città per la prima volta.


Fuori dal Rivoire, lo storico locale fiorentino dove ci siamo fermati per un caffé, Piazza della Signoria è come al solito brulicante di turisti. Seguiti dai nostri obiettivi, Gaia e Clément si sono mescolati a loro, per una breve passeggiata fra le vetrine del Ponte Vecchio e sui Lungarni, prima di raggiungere la Villa Medicea di Lilliano, splendida dimora adagiata sulle colline del Chianti a pochi chilometri da Firenze, luogo scelto dagli sposi per il loro elegante ricevimento di nozze.


A Gaia e Clément i nostri  più sinceri auguri per un matrimonio indimenticabile.

 


 Love and Passion, Art and Photography - www.fotodartefirenze.it - Cristian Ceccanti & Ivan Rossi fotografi 


Foto D'Arte Firenze e il nuovo servizio di Newsletter

Iscrivetevi al nostro nuovo servizio di NEWSLETTER per ricevere notizie, curiosità ed informazioni legate alla nostra attività nell'ambito della fotografia matrimoniale. 

Registrarsi è semplice: servizio NEWSLETTER di Foto D'Arte Firenze - iscrizione 

Richiamate dalle innumerevoli bellezze artistiche e da luoghi ricchi di fascino, sono sempre di più le coppie di stranieri che scelgono l'Italia per convolare a nozze.

Talvolta, a spingere i futuri sposi verso il Belpaese sono i ricordi lasciati durante un viaggio o un soggiorno prolungato. E' il caso di Brianche, dopo aver trascorso un periodo della sua vita in Toscana per lavoro, ha deciso di tornarci per sposare la sua Alison.

Ad una settimana dal matrimonio, abbiamo incontrato i due "Promessi Sposi" nello splendido Hotel Villa Casagrande, un elegante albergo di categoria superiore ubicato nel centro storico di Figline Valdarno dove la coppia alloggia assieme alla graziosa figlia Livia e dove si terrà il ricevimento di nozze.


La piacevole mattinata trascorsa in compagnia di Brian, Alison e Livia è stata un'ottima occasione per conoscerci meglio, per pianificare la giornata delle nozze e per fare qualche scatto passeggiando fra i vicoli e le piazze della città.


Ai futuri sposi vanno i nostri più sinceri auguri.


 Love and Passion, Art and Photography - www.fotodartefirenze.it - Cristian Ceccanti & Ivan Rossi fotografi 


Foto D'Arte Firenze e il nuovo servizio di Newsletter

Iscrivetevi al nostro nuovo servizio di NEWSLETTER per ricevere notizie, curiosità ed informazioni legate alla nostra attività nell'ambito della fotografia matrimoniale.

Registrarsi è semplice: servizio NEWSLETTER di Foto D'Arte Firenze - iscrizione 

Ad un mese esatto dal loro matrimonio, siamo andati ad Asciano a trovare Alexandra e Niccolò, per trascorrere un pomeriggio con loro e realizzare un'engagement session in vista del servizio fotografico matrimoniale. 

Asciano è un incantevole borgo medievale che sorge in una delle zone più belle della campagna toscana. Da qui infatti, percorrendo la strada panoramica per Siena, si può ammirare lo spettacolo offerto dalle famose Crete Senesi, caratterizzato da un susseguirsi di biancane e calanchi, le cui sfumature donano al paesaggio un suggestivo aspetto lunare.

Dopo una breve passeggiata fra le vie del paese, con i futuri sposi abbiamo percorso un tratto di questa strada per raggiungere il Castello di Leonina, dove si terrà il ricevimento di nozze. Antica fortezza del XIII secolo, nonché dimora di campagna del Cardinale Fabio Chigi, divenuto successivamente Papa Alessandro VII, il castello oggi ospita l'Hotel Relais Siena, perfetto per passare momenti di tranquillità, in sintonia con la natura inconfondibile delle Crete Senesi.

Contagiati dall'atmosfera del luogo e dalla complicità fra Alexandra e Niccolò, ci siamo quindi avventurati nel cuore delle Crete, dove i due fidanzati, fra campi di frumento e file di cipressi, si sono lasciati andare a momenti di spensieratezza e libertà, dimostrandosi naturali e completamente a loro agio davanti ai nostri obiettivi.


Ai futuri marito e moglie vanno i nostri più sinceri auguri per un matrimonio da sogno. 


 Love and Passion, Art and Photography - www.fotodartefirenze.it - Cristian Ceccanti & Ivan Rossi fotografi 


Foto D'Arte Firenze e il nuovo servizio di Newsletter

Iscrivetevi al nostro nuovo servizio di NEWSLETTER per ricevere notizie, curiosità ed informazioni legate alla nostra attività nell'ambito della fotografia matrimoniale.

Registrarsi è semplice: servizio NEWSLETTER di Foto D'Arte Firenze - iscrizione 

Si sono conosciuti un sabato mattina, ai tempi dell'università, in uno dei più classici fuori programma orchestrati dal destino: entrambi studenti di Economia a Firenze, ad Elena e Maurizio non capitava molto spesso di andare in Facoltà nel fine settimana, ma quel giorno, come spesso accade nelle storie più belle, una serie di coincidenze cambia i loro piani ed un amico comune completa l'opera, vestendo i panni di Cupido.

Da allora, molte cose sono cambiate nelle vite di Elena e Maurizio e molte altre cambieranno. Dopo la laurea, infatti, i due innamorati stanno per tagliare un altro importante traguardo: diventaranno marito e moglie. A due settimane dalle loro nozze, in un sabato come quello di qualche anno fa, li abbiamo incontrati per realizzare un'engagement session attraverso i luoghi più suggestivi della città che li ha fatti innamorare: dal Piazzale Michelangelo, a due passi dalla Chiesa di San Salvatore al Monte, dove i futuri sposi pronunceranno il fatidico "sì", la discesa verso il centro storico attraversando i Lungarni e il Ponte Vecchio, per finire con l'immancabile sosta in Piazza della Signoria, per uno scatto sotto la Loggia dei Lanzi.

Ad Elena e Maurizio vanno tutti i nostri più sinceri auguri in attesa del loro giorno più importante.

 


 Love and Passion, Art and Photography - www.fotodartefirenze.it - Cristian Ceccanti & Ivan Rossi fotografi 


Foto D'Arte Firenze e il nuovo servizio di Newsletter

Iscrivetevi al nostro nuovo servizio di NEWSLETTER per ricevere notizie, curiosità ed informazioni legate alla nostra attività nell'ambito della fotografia matrimoniale.

 

Registrarsi è semplice: servizio NEWSLETTER di Foto D'Arte Firenze - iscrizione 

Pensato, immaginato e sognato mille volte nella vita, quando finalmente è vicino, il giorno delle nozze porta sempre con sé il suo bel carico di emozioni. Sono emozioni che arrivano da lontano, fin dai banchi di scuola, dalle prime cotte e dai primi baci, ma assumono un senso solo quando si incontra la persona della nostra vita, per poi materializzarsi veramente con la promessa di matrimonio, in attesa che il momento da sempre sognato diventi realtà. 


© Foto D'Arte Firenze

Per i futuri sposi, dunque, il periodo che precede la cerimonia ha un significato particolare e sono sempre di più le coppie che decidono di affidarne il ricordo ad un servizio fotografico prematrimoniale, o engagement session, come lo chiamano negli Stati Uniti, dove è diventato ormai una consuetudine. 


© Foto D'Arte Firenze

Si tratta di una sorta di "prequel" del racconto fotografico matrimoniale, ma con una sensibilità ed un linguaggio diversi, che non contemplano invitati e rituali pubblici da immortalare, ma soltanto i due fidanzati, ritratti con abiti casual e confortevoli in pose romantiche, divertenti e originali.


© Foto D'Arte Firenze

Molto spesso, la location scelta per gli scatti è un luogo a cui la coppia lega un ricordo o un momento importante della propria storia d'amore, come il primo incontro, il primo bacio, la prima vacanza insieme o la proposta di matrimonio, ma nulla vieta di scegliere un qualsiasi altro posto che possa offrire i colori e  l'atmosfera desiderati per il racconto fotografico.


© Foto D'Arte Firenze

Per noi fotografi, un'engagement session si rivela un'ottima occasione per conoscere gli sposi ed abituarli all'obiettivo della macchina fotografica in vista del giorno delle nozze. Questo shooting, infatti, svolgendosi in un clima disteso e rilassato, ci consente di instaurare un rapporto di fiducia con i futuri sposi e di creare la giusta chimica fra noi e loro, da sfruttare poi durante la realizzazione del servizio fotografico matrimoniale, dove i tempi per interagire saranno comprensibilmente più serrati.


© Foto D'Arte Firenze

Con le immagini realizzate, gli sposi potranno aggiungere un capitolo importante all'album dei ricordi della loro storia d'amore e magari dare un tocco di originalità in più alle partecipazioni di matrimonio, alle decorazione dei tavoli o ai regali per gli ospiti, che così potranno avere per sempre un ricordo speciale di un giorno che ognuno di noi, almeno una volta nella vita, sogna di vivere.

Alcune storie raccontate prima del giorno del matrimonio:

 


 Love and Passion, Art and Photography - www.fotodartefirenze.it - Cristian Ceccanti & Ivan Rossi fotografi 


Foto D'Arte Firenze e il nuovo servizio di Newsletter

Iscrivetevi al nostro nuovo servizio di NEWSLETTER per ricevere notizie, curiosità ed informazioni legate alla nostra attività nell'ambito della fotografia matrimoniale.

Registrarsi è semplice: servizio NEWSLETTER di Foto D'Arte Firenze - iscrizione 

Manca un mese esatto al giorno in cui Giuseppe ed Elena diventeranno marito e moglie. Per alleggerire la comprensibile ansia che come sempre accompagna l'attesa di questo evento così importante, la coppia ha voluto trascorrere un pomeriggio diverso dal solito, lontano dalla routine e dai rumori della città.


Messi da parte per un paio d'ore lavoro e preparativi per il grande giorno, i futuri sposi si sono così concessi un momento di evasione fra le verdi colline fiorentine, nei luoghi che faranno da cornice alla celebrazione delle loro nozze.

Prima tappa a Villa il Garofalo, con la sua vista unica su Firenze e con le sue suggestive stanze, dove pare abbiano dimorato, fra le altre, le famiglie di Dante Alighieri e della sua musa Beatrice.


Infine, dopo una passeggiata fra gli ulivi nell'incantevole pianoro di Cercina, alle pendici del Monte Morello, la degna conclusione sotto il portico cinquecentesco della Pieve di S.Andrea, dove Elena e Giuseppe, con gli anelli al dito, saranno accolti dall'immancabile lancio del riso. 


Foto D'Arte Firenze è andata con loro per raccogliere in un'engagement session gli istanti più emozionanti di questa fuga romantica, una sorta di edizione intima del loro matrimonio: di fronte ai nostri obiettivi nessun rituale, nessuna folla festante, solo Elena e Giuseppe nei loro abiti di tutti i giorni, davanti ad un panorama per noi familiare, che fra un mese accompagnerà per sempre i ricordi più belli della loro vita.

Ottobre 2014 - immagini dal matrimonio di Elena & Giuseppe - Auguri sposi!


Love and Passion, Art and Photography - www.fotodartefirenze.it - Cristian Ceccanti & Ivan Rossi fotografi 


Foto D'Arte Firenze e il nuovo servizio di Newsletter

Iscrivetevi al nostro nuovo servizio di NEWSLETTER per ricevere notizie, curiosità ed informazioni legate alla nostra attività nell'ambito della fotografia matrimoniale.

Registrarsi è semplice: servizio NEWSLETTER di Foto D'Arte Firenze - iscrizione

Nell'articolo in cui abbiamo presentato la scatola dei ricordi, o memory keepsake, come la chiamano gli inglesi, abbiamo accennato ai momenti principali che scandiscono il giorno delle nozze, dai quali il fotografo deve estrarre un portfolio degli istanti più belli da consegnare per sempre alla memoria.

Oggi, con la rivoluzione digitale, le possibilità a disposizione del fotografo per cogliere quegli istanti, anche al di fuori del rituale canonico, sono notevolmente aumentate rispetto al passato, quando uno scatto richiedeva una tempistica ed una preparazione maggiori. 

Ciò, unitamente all'avvento dei social network e all'evoluzione del cerimoniale, sempre meno liturgico e sempre più fenomeno mondano, ha radicalmente cambiato anche il linguaggio della fotografia di matrimonio, che adeguandosi ai nuovi canoni di comunicazione, col tempo ha perso quel carattere incentrato esclusivamente sulla cattura dei momenti istituzionali della cerimonia, a favore di elementi narrativi ispirati alla fotografia di reportage e di street photography.

Nell'arco dell'evento nuziale, fra i momenti che maggiormente si offrono all'utilizzo di questi elementi c'è quello della preparazione della sposa, il "behind the scene" della cerimonia, e quello della passeggiata degli sposi, che proiettano la coppia in una dimensione momentanea, carica di emotività, lasciando al fotografo il compito di cogliere gli aspetti più intimi ed emozionali di un avvenimento irripetibile.

© Foto D'Arte Firenze

Ma il matrimonio è una grande ribalta che contrappone al lato privato dei suoi indiscussi protagonisti un lato esibito, rappresentato da scene di collettività festosa che esaltano il tema della famiglia, dell'amicizia e del gruppo, nelle quali il fotografo deve sapersi muovere alla ricerca dell'espressione, del gesto o dell'interazione che meglio descriva il "mood" dell'istante rappresentato.


© Foto D'Arte Firenze

Attraverso questi momenti, il fotografo si fa interprete di quello che può essere considerato a tutti gli effetti un genere artistico: abbinando la propria sensibilità all'utilizzo consapevole di regole compositive, inquadratura, sfocature e chiaroscuri, egli può dare un ritmo ed un'impronta personale al racconto fotografico del matrimonio, che così diventa un vero e proprio "work of art".


 Love and Passion, Art and Photography - www.fotodartefirenze.it - Cristian Ceccanti & Ivan Rossi fotografi 


Foto D'Arte Firenze e il nuovo servizio di Newsletter

Iscrivetevi al nostro nuovo servizio di NEWSLETTER per ricevere notizie, curiosità ed informazioni legate alla nostra attività nell'ambito della fotografia matrimoniale.

Registrarsi è semplice: servizio NEWSLETTER di Foto D'Arte Firenze - iscrizione

 

Pagina 3 di 5

Eventi

« Settembre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

TAG

affreschi alessandra marino alta risoluzione antonio canova antonio da sangallo il giovane arezzo asciano benito navarrete biblioteca medicea laurenziana campagna fotografica Canova carta cotone castello leonina catalogo sillabe ceccanti foto ceccanti fotografo firenze census chianti clemente vii color management cosimo i crete senesi cristian ceccanti cristian ceccanti fotografo cristian ceccanti fotografo arte cristina acidini daniele angellotto dante alighieri decorazione murale design disegni edifir eike schmidt eleganza engagement session ente cassa risparmio firenze epson famiglia medicea fasto privato ferdinando i fiesole figline valdarno firenze foto arte foto arte firenze fotografia fotografia arte fotografia arte firenze fotografia matrimonio fotografia matrimonio firenze fotografo fotografo arte fotografo arte firenze fotografo firenze fotografo matrimonio fotografo matrimonio firenze foto matrimonio firenze gabinetto disegni e stampe uffizi galleria palatina galleria uffizi gallerie uffizi gerhard wolf giorgio marini giuliano da sangallo griffe grottesca ivan rossi ivan rossi fotografo ivan rossi fotografo arte kunsthistorisches institut in florenz made in italy manoscritti mara visona marco bisi marco ciatti marzia faietti max planck institut medici michelangelo buonarroti mina gregori monica bietti museo argenti opere arte opificio pietre dure palazzo pitti palazzo vecchio pelletteria piazzale michelangelo pittura polo museale fiorentino ponte vecchio post produzione raffaello reportage fotografico restauro restauro vetrate biblioteca laurenziana rinascimento roma salone di michelangelo san lorenzo scandicci scultura segni nel tempo siena sillabe simone baroncelli sposi stampa fine art stile toscana uffizi valdarno venezia vetrate biblioteca laurenziana video villa casagrande villa la palagina ville vino volume